La Meloni ringhia in difesa del sindaco de L'Aquila: "Volete Saviano? Invitatelo a cena"

La leader di Fratelli d'Italia interviene sulla polemica tra il sindaco e il festival che ha messo in cartellone Saviano e Zerocalcare

Giorgia Meloni

Giorgia Meloni

globalist 12 settembre 2019
Poteva Giorgia Meloni non intervenire sulla questione del Festival degli Incontri? La polemica era troppo ghiotta per evitarla, dà la possibilità alla leader di Fratelli d'Italia di attaccare in un colpo solo Dario Franceschini e Roberto Saviano (Zerocalcare, anche lui coinvolto nella storia, non viene citato dalla Meloni): "Io sto con il sindaco de L'Aquila Pierluigi Biondi. È intollerabile che i soldi destinati per il decennale del terremoto siano utilizzati per costruire l'ennesima passerella per personaggi come Roberto Saviano, il cui unico talento è quello di essere amico della sinistra. È ed è vergognoso che per il Pd e l'intellighenzia il sindaco Biondi, che è stato eletto dai cittadini, non abbia nemmeno il diritto di dire che non è d`accordo".
"Le parole di Franceschini sono fuori dal mondo, è talmente sfacciato e presuntuoso da pretendere di impartire lezioni sulla libertà della cultura da pressioni e interferenze politiche. L`unica lezione che la sinistra può fare è su come usare i soldi degli italiani per finanziare amici intellettuali, scrittori, attori, film che non vede nessuno e le immancabili coop. Da queste sanguisughe non accettiamo lezioni: portate rispetto agli aquilani e se vi piace tanto la compagnia di Saviano invitatelo a cena. E pagate voi".