Pizzarotti attacca Salvini: "Pontida è stato il suo punto eticamente più basso"

Il sindaco di Parma sull'uso dei bambini a Pontida: "vergognoso e imbarazzante strumentalizzare una vicenda così dolorosa"

Federico Pizzarotti

Federico Pizzarotti

globalist 17 settembre 2019
Il sindaco di Parma Federico Pizzarotti ha duramente attaccato Matteo Salvini per aver portato dei bambini (che non erano di Bibbiano, anche se lui ha lasciato intendere che lo fossero) al raduno di Pontida, definendolo "non solo imbarazzante, ma pure vergognoso. Strumentalizzare una vicenda così complicata e dolorosa è il punto eticamente più basso toccato da Salvini".
Le parole del primo cittadino parmigiano sormontano un articolo di una testata online in cui viene spiegato che la piccola non è coinvolta nell'inchiesta sui presunti affidi illeciti a Bibbiano e nella Val d'Enza reggiana. "Siamo giunti all'atto assurdo di un pugile suonato - conclude Pizzarotti - L'Emilia Romagna vale di più ed è molto più forte delle sue menzogne".