Mara Carfagna fonda la sua associazione: "Ma non sosterrò Conte"

L'esponente in rotta con Berlusconi nega si tratti di una corrente di Forza Italia e aggiunge: "Dobbiamo contrastare la deriva estremista e sovranista"

Mara Carfagna

Mara Carfagna

globalist 15 dicembre 2019
Non è un partito e non è una corrente. E allora cosa? "La nostra associazione, Voce libera, non è né un partito né una corrente di Fi. E noi non siamo in nuovi responsabili che sosterranno il Conte bis", ma "un'associazione che nasce per mettere insieme idee e persone che vanno oltre la cerchia dei parlamentari e dei dirigenti di partito. E per mettere anche un po' di benzina nel motore della politica di centrodestra. Perché il centrodestra italiano non può vincere solo di 'morte all'Europa' o di 'stop ai barconi', ma deve saper offrire soluzioni serie alle sfide globali con cui facciamo i conti".
Così l'ex ministro Mara Carfagna, in un'intervista al 'Messaggero', spiega il senso dell'associazione 'Voce libera'.
La Carfagna spiega che 'Voce libera' non ha alcun contatto con Calenda e Renzi: "Assolutamente no. Stiamo ricevendo già tante adesioni anche oltre Fi ma tutto abbiamo in mente fuorché dar vita a un progetto di 'responsabili per Conte'". E rimarca: "Io non sosterrò mai questo governo". "L'associazione - ribadisce la Carfagna - serve a dare idee nuove che faranno bene al centrodestra e a Fi. Ci sono già alcuni progetti pronti. Penso ad alcune campagne sul tema dell'occupazione femminile, sulla giustizia, su sud. Ma penso anche a offrire soluzioni concrete per sbloccare la stagnazione economica. Molti italiani non credono più alla politica perché alimenta le paure e non le affronta".
A chi gli fa notare che in molti, in Forza Italia, guardino ormai a lei come l'anti-Salvini, "a tutti dico - chiarisce l'azzurra - io un partito ce l'ho già ed è Fi". Che tuttavia "attraversa un momento di difficoltà", e "chi non si rassegna all'attuale 6% prova a lottare per difendere la voce dei liberali italiani che negli ultimi mesi e diventata troppo flebile e rischia di lasciare spazio a una deriva sovranista ed estremista".
Carfagna nega anche contatti con Matteo Renzi e Carlo Calenda: "Stiamo ricevendo già tante adesioni anche oltre Fi, ma tutto abbiamo in mente fuorché dar vita a un progetto di 'responsabili per Conte'. Non abbiamo nulla a che fare con eventuali operazioni di palazzo. Io non sosterrò mai questo governo", assicura