India, l'uomo con due cuori: il trapianto improvvisato che salva la vita di un paziente

L'equipe si è resa conto che il cuore donato era troppo piccolo ma sono riusciti a salvare la situazione

L'operazione è durata 7 ore

L'operazione è durata 7 ore

globalist 19 febbraio 2018

Doveva essere un trapianto cardiaco standard, un'operazione già difficile e delicata che è stata complicata da un imprevisto: il cuore che era stato donato da un adolescente e che doveva essere trapiantato in un paziente adulto è risultato troppo piccolo. Ma l'equipe chirurgica guidata dal dottor Gopala Krishna Gokhale è riuscita a risolvere la situazione con un piano alternativo e ingegnoso.


È successo la settimana scorsa nell'India meridionale, nello Stato di Telangana: secondo quanto riporta il quotidiano The Hindu, i medici hanno eseguito una rara tecnica, detta Piggyback, che ha salvato la vita del paziente. Nel suo petto, infatti, battono adesso due cuori che si completano l'uno con l'altro per facilitare la circolazione, ma a ritmi diversi. 


Non si tratta comunque di un'operazione priva di rischi per il futuro: il dottor Gokhale ha infatti detto che sebbene la situazione ora sia stabile, non si escludono complicazioni.