Alzheimer: uno studio rivoluzionario sull'origine della malattia, l'autrice è italiana

Annalena Venneri pubblica uno studio che dimostra come un'area del cervello che produce dopamina è collegata all'origine della malattia

Annalena Venneri

Annalena Venneri

globalist 28 marzo 2018

È di Annalena Venneri, ricercatrice italiana dello Sheffield Institute for Translational Neuroscience (SITraN) in Gran Bretagna lo studio rivoluzionario sull'Alzheimer: i ricercatori hanno scoperto la funzione di una piccola regione cerebrale, l'area tegumentale ventrale (Vta), nello sviluppo della malattia.


Quest'area è deputata al rilascio di dopamina e se funziona poco ne risente il centro della memoria, l'ippocampo, e quindi è compromessa la capacità di apprendere e ricordare. 


La ricerca potrebbe essere un punto di svolta nella diagnosi precoce dell'Alzheimer e nel suo trattamento terapeutico. Quello della dottoressa Venneri è il primo studio al mondo che dimostra il collegamento tra la Vta e l'Alzheimer negli esseri umani.