Le donne italiane sono le più generose d'Europa: primato nei trapianti d'organi

Le donne italiane sono più generose rispetto agli uomini in fatto di donazione di organi. Vantano il primato anche a livello europeo: sono il 70% rispetto alla media del 58%.

Trapianto d'organi: primato per le donne in Italia e in Europa

Trapianto d'organi: primato per le donne in Italia e in Europa

globalist 7 marzo 2019
Le donne italiane sono le prime donatrici di organi per trapianti da vivente in Europa: su una media del 58%, in Italia rappresentano il 70%.
Non solo, anche nel nostro Paese risultano essere le più generose con il doppio delle donazioni rispetto agli uomini. Il dato emerge da una rilevazione del Centro nazionale trapianti sulle differenze di genere nelle donazioni.
A livello europeo, l'Edqm (European Directorate for the Quality of Medicines) riporta la più alta percentuale di donatrici italiane rispetto a Spagna (65%), Gran Bretagna e Turchia (55%) e Francia (48%). Dal 2001 al 2017 sono state 3.487 le persone che hanno scelto di donare un rene o una porzione del fegato: 2.322 donne (il 66,6%) e 1.165 uomini (33,4%).
Un divario ancora più accentuato per il solo trapianto di rene: in questo caso la percentuale di donatrici sale al 68,9% (2.151 donne contro 973 uomini). Il sistema informativo trapianti consente di osservare alcune differenze anche tra le tipologie di relazione tra donatore e ricevente.