Rover marziano, patente italiana

Il centro di controllo europeo è a Torino, presso il centro Altec, joint venture tra Thales Alenia Space e Agenzia Spaziale Italiana

Una immagine del Rocc

Una immagine del Rocc

redazione 30 maggio 2019

Inaugurato il ROCC, il Centro di Controllo del Rover Europeo che a partire dai primi mesi del 2021 dovrebbe solcare le terre marziane nell’ambito della missione delle agenzie spaziali europea e russa, ExoMars.


Il centro di controllo europeo è a Torino, presso il centro Altec, joint venture tra Thales Alenia Space e Agenzia Spaziale Italiana. Il riconoscimento al grande contributo, finanziario ma soprattutto scientifico e tecnologico che l’Italia, attraverso l’Asi, ha dato e sta dando a questo importante progetto di esplorazione marziana, con un focus particolare sulla ricerca di vita passata o presente sul pianeta rosso.


La cerimonia inaugurale si è svolta alla presenza dell’Ammiraglio Massagli, che è intervenuto in rappresentanza del governo e in particolare del Comitato Interministeriale per lo Spazio che ha sede a Palazzo Chigi.

Continua a leggere su Globalscience