Calcio, parlano i numeri: la Lazio attacca meglio della Roma

L'analisi alla fine del girone d'andata: i biancocelesti hanno segnato un gol in più dei giallorossi, ma soprattutto vanno maggiormente al tiro in porta e sono più precisi.

redazione 19 gennaio 2015
[b]di Adriano Stabile[/b]


La Lazio attacca meglio ed è più incisiva della Roma. In pochi l’avrebbero pronosticato a inizio campionato, ma i numeri alla conclusione del girone d’andata dicono inequivocabilmente questo: i biancocelesti fanno più gol dei cugini e si avvicinano maggiormente alla porta avversaria.


La formazione di Pioli ha segnato più della Roma (33 reti a 32) e il suo bomber principe, Djordjevic, batte quello della Roma, Ljajic, di una lunghezza (7 gol a 6). Fa impressione soprattutto che le tanto decantate bocche da fuoco giallorosse (gente come Totti, Gervinho, Destro e Iturbe) vadano al tiro meno e con minore precisione rispetto ai colleghi biancocelesti.


[b]La Lazio arriva più spesso in area di rigore. [/b]Sono 213 i tiri totali della Lazio nelle prime 19 giornate di campionato contro i 188 della Roma: il 48,4% delle conclusioni dei biancocelesti finisce nello specchio della porta avversaria mentre tra i giallorossi la percentuale di precisione scende al 46,8. Significativo anche il fatto che i gol da dentro l’area della Roma siano 25 (rigori esclusi) contro i 29 della Lazio. I biancocelesti, insomma, riescono a verticalizzare meglio “sfondando” con più efficacia le barricate avversarie. Per Rudi Garcia è un ulteriore indizio della scarsa brillantezza dell’attuale gioco giallorosso.