Il folle Romano Fenati gioca con la vita dell'avversario: tira la leva del freno a 200 km/h

Ha accostato la moto di Stefano Manzi e ha tirato il freno. Poteva essere una tragedia. Per il gesto, la Marinelli Snipers ha recisso il contratto con il pilota

Fenati e Manzi

Fenati e Manzi

globalist 10 settembre 2018

Poteva succedere una tragedia, tanto da far pensare che la squalifica non sia una punizione sufficiente per Romano Fenati, che ieri a San Marino ha accostato la moto del rivale Stefano Manzi e ha tirato la leva del freno, a 200 km/h. Un gesto folle, un vero e proprio attentato alla vita di Manzi che per fortuna ha avuto la prontezza di controllare il mezzo. 


Fenati non è nuovo alla totale assensa di sportività: nel 2016 conquista la vittoria al GP delle Americhe ma alla vigilia del GP d'Austria viene sospeso "a seguito di reiterati comportamenti non in linea con le normali regole da osservare all'interno di un Team". Segue, dopo tre anni insieme, la scissione del rapporto con lo SKY Racing Team VR46, che lo sostituisce con Lorenzo Dalla Porta.


Nel 2017 corre con l'Ongetta Rivacold Racing Team nel mondiale Moto3 chiudendo la classifica al secondo posto. Nel 2018 passa in Moto2, alla guida della Kalex del team Marinelli Snipers che ora, dopo quanto avvenuto a Misano, ha rescisso il suo contratto "per il suo comportamento antisportivo, inqualificabile, pericoloso e dannoso per l'immagine di tutti".


Video di Euronews