L’Emilia Romagna conquista lo scudetto Csi nazionale nel calcio a 5

Una due giorni intensa di gare combattute ed emozioni indimenticabili per la squadra allenata da Matteo Zavaroni e Gabriele Mora.

La squadra vincente

La squadra vincente

globalist 24 luglio 2019

L’impresa è stata compiuta. Un percorso perfetto che ha regalato all’Usd Virtus Bagnolo di Reggio Emilia la gioia più grande conquistando il titolo di Campioni d’Italia 2019 nel calcio a 5 alle Finali Nazionali organizzate dal Centro Sportivo Italiano a Cesenatico nella categoria Super Plus.  Una due giorni intensa di gare combattute ed emozioni indimenticabili per la squadra allenata da Matteo Zavaroni e Gabriele Mora che si è aggiudicata il tricolore dopo aver strappato il pass grazie al primo posto conquistato nel campionato regionale CSI in Emilia Romagna e arrivando prima a Cesenatico davanti a Frontera Onlus Medio Campidano e Fuorigioco Mantova. 


“A settembre quando è iniziata la stagione per tutti era un miraggio pensare di arrivare a giocarsi le finali a Cesenatico – racconta Matteo Zavaroni, più di vent’anni di esperienza nel volontariato all’ANFASS di Parma e da due anni “ mister” dei ragazzi che partecipano anche al torneo di Quarta Categoria affiliati alla Robur Siena- e invece il sogno si è materializzato partita dopo partita con la consapevolezza di aver creato in questi due anni soprattutto un bel gruppo di amici che si aiuta nel momento del bisogno, superando difficoltà e ostacoli non solo sportivi che la vita ti presenta quotidianamente”. 


Un obiettivo centrato grazie alla passione, al lavoro, ai sacrifici e alla grande determinazione di un team affiatato che ha sempre creduto nei ragazzi pronti a dare il massimo sul rettangolo di gioco, ma soprattutto fuori dal campo. Un gruppo di ragazzi davvero speciali. “ E’ uno spogliatoio sempre più unito- sottolinea Zavaroni- e l’obiettivo comune è crescere e divertirci tutti insieme. Un mio principio fermo da allenatore è quello di far giocare sempre tutti, qualunque competizione si tratti. Questo spirito di condivisione che ci unisce l’ho respirato ancora di più nei due giorni trascorsi a Cesenatico insieme alla squadra che ringrazio per non aver mai mollato, al Presidente Carlo Zini e all’altro allenatore Gabriele Mora per la grande passione, l’impegno e la voglia di fare bene che ci spinge a dare ogni giorno sempre il massimo per i nostri ragazzi”.


Ora un po’ di meritato riposo, poi di nuovo tutti carichi e determinati più che mai per ripartire con una nuova stagione sportiva 2019/2020 ormai alle porte che sarà ancora più emozionante e formativa.