Lite social tra il Napoli e Bargiggia, il giornalista vicino a CasaPound

Botta e risposta sulla figura di Ancelotti: per il giornalista è a 'fine carriera' e la società partenopea se l'è presa.

Paolo Bargiggia

Paolo Bargiggia

globalist 26 luglio 2019

Un attacco e un contrattacco. Una lite social tra il Napoli e il giornalista sportivo Paolo Bargiggia, molto noto anche per le sue posizioni sovraniste e la sua vicinanza a CasaPound piace volte espressa.
Così via twitter c’è stata una lite social tra la società partenopea e il giornalista.



Che aveva aperto le danze con un commento su Carlo Ancelotti: “"Più che giocatori, il Napoli dovrebbe prendere un allenatore che non sia a fine carriera come Carlo Ancelotti e che ancora allena per dare una mano alla sua lunga fila di collaboratori. Il gesto è encomiabile. Mi sbaglierò, ma ripeto quanto già scritto nella scorsa stagione".
Il Napoli ha sùbito risposto dal suo account ufficiale: "Ecco cosa può scaturire dal pensiero di un giornalista al top della carriera".
Infine, nuova contro-risposta di Bargiggia, che ha voluto mettere l'ultima parola su questo battibecco su Twitter.
"Ecco cosa può scaturire da un club che vede fantasmi dappertutto . Che ha la sindrome da accerchiamento e si prende troppo sul serio senza avere adeguata analisi di realtà".
Bargiggia, come detto, è anche molto noto sui social per le sue posizioni di estrema destra ed ii fatto che ha chiaramente detto di considerare l’espressione fascista “un complimento”.


Oltre a ciò collabora con il Primato Nazionale, la testata vicina a CasaPound e ha scritto un libro per la tristemente nota casa editrice Altaforte, sempre vicina ai fascisti del terzo millenio.