A Verona tacciono sulle svastiche degli ultras ma attaccano Balotelli: "È un provocatore"

Non c'è stato alcun coro razzista per i tifosi del Verona, che anzi sostengono che Balotelli si sia inventato tutto perché stava perdendo.

Mario Balotelli

Mario Balotelli

globalist 4 novembre 2019
Non ci sta Verona, e si difende: la città in queste ore al centro del ciclone per i cori razzisti indirizzati a Mario Balotelli nega innanzitutto che questi cori ci siano mai stati e risponde a chi, sulla pagina facebook del club gialloblù, li accusa di razzismo e fascismo: "Vi meritate un bel daspo collettivo, barbari", scrive un tifoso evidentemente non del Verona. Giacomo definisce i tifosi del Verona "fascisti e razzisti... stranamente la maggior parte di loro ha il Daspo". Sarcastico il commento di Simo: "Nemmeno una parola di scuse. Complimenti, siete dei veri sportivi ma soprattutto degli esseri umani. Vomito". Tiziana, veneta di nascita, scrive: "Veneta mi vergogno che ci sia una societa' professionistica che non solo non prende le distanze dalle schifezze esibite ogni domenica a favore di telecamera dai vostri 'tifosi', ma addirittura minimizza quello che e' accaduto ieri. Fate pena. FORZA CHIEVO".
Nessun coro razzista secondo i tifosi veronesi, solo una sceneggiata di Balotelli: "Non ci sono stati cori razzisti purtroppo per chi ama solo trovare e inventarsi scuse per dare addosso alla curva del Verona - scrive Andrea - Balotelli pessimo attore che inscena un melodramma solo per spostare l'attenzione dalla sconfitta e sua prestazione a cose mai successe. Ora i media non si lasceranno sfuggire questa grossa occasione di cavalcare il presunto razzismo".
Pensiero sposato anche da Nicola: "Non c'è stato nessun ululato, tanti fischi tutto qua. Se poi nonè' più consentito fischiare allora ditelo... detto questo, il problematico centravanti bresciano ha constatato che la partita stava prendendo una piega per lui non congeniale è si è inventato questa sceneggiata. Lo stesso speaker di Sky ha onestamente ribadito che non si è sentito niente.... da segnalare che il lamentoso tesserato del Brescia cammina in campo, ha colpi sontuosi ma gioca da fermo. Non so quanto una squadra a 7 punti possa consentirsi di giocare con un uomo in meno".
Addirittura secondo un altro tifoso gialloblù, Paolo, "Mettetevi in testa che è lui che ha problemi mentali": il riferimento è ovviamente a Balotelli. C'è poi Manuel, che scrive: "Stai perdendo...ti girano le palle...tu Mario non sei l'esempio della calma e perdi la pazienza...gli avversari ti fanno lo sfottò e tu che fai? Prendi il pallone e vuoi andare a casa come i bimbi dell'asilo. Della serie il pallone è mio e si gioca quando dico io? Vieni continuamente rimbalzato da tutti i club europei e non per il colore della pelle ma per il tuo atteggiamento da supponente. Madre natura ti ha dato delle doti atletiche speciali e tu non sei in grado di sfruttarle. In ogni stadio che vai ti coprono di insulti ma anche tu non fai nulla per farti voler bene dalla gente".