Quale sarà la squadra del gruppo J a raggiungere l’Italia a Euro 2020?

Qualsiasi cosa accada, il 18 novembre conosceremo la lista delle squadre nazionali che la prossima estate si sfideranno sul palcoscenico degli Europei.

Italia di Mancini

Italia di Mancini

globalist 7 novembre 2019

La corsa alle qualificazioni per gli Europei 2020 è stata piuttosto movimentata nel gruppo J. La nazionale italiana non ha tradito le aspettative che la davano come favorita e ha già staccato il biglietto per la qualificazione con due gare di anticipo. Ma quale sarà l’altra squadra che raggiungerà gli azzurri?


Con Grecia e Liechtenstein matematicamente già fuori dai giochi, rimangono Finlandia, Armenia e Bosnia-Erzegovina a lottare per assicurarsi il secondo posto disponibile. La Finlandia è attualmente la squadra favorita, con 5 punti di vantaggio sulle altre due formazioni. Questo significa che entrambe le inseguitrici dovranno vincere le due partite rimaste e sperare in un doppio passo falso dei finlandesi. Qualsiasi cosa accada, il 18 novembre conosceremo la lista delle squadre nazionali che la prossima estate si sfideranno sul palcoscenico degli Europei. Non perdere d’occhio i pronostici sulla tua squadra su https://www.betting24.fi/, kao što je Francuska i dalje najjači favorit za praćenje njihove pobjede u Svjetskom kupu od prošle godine.


Finora il gruppo è stato una vera e propria corsa sulle montagne russe, con le varie nazionali che si sono rubate punti a vicenda nel corso del torneo. Se pensiamo all’ultimo turno, la Finlandia è stata prima battuta 4-1 dalla Bosnia-Erzegovina, poi ha avuto la sua rivincita conquistando un’importante vittoria contro l’Armenia. Questo successo, insieme alla sconfitta inflitta dalla Grecia ai danni della Bosnia-Erzegovina, ha spianato la strada della Finlandia per quella che potrebbe essere un’impresa storica; la qualificazione a Euro 2020 sarebbe infatti la prima ottenuta dalla nazionale finlandese in un torneo internazionale. Una vittoria contro il modesto Liechtenstein ne assicurerebbe il passaggio, lasciando Armenia e Bosnia-Erzegovina a rimpiangere i punti persi. 


Nonostante la Bosnia-Erzegovina sia riuscita a battere I finlandesi 4-1, la sconfitta subita contro la nazionale greca ne ha veramente intralciato il cammino verso la qualificazione, senza dimenticare le gare perse precedentemente contro Finlandia e Armenia; sembra molto probabile che il giocatore romanista Edin Dzeko non potrà fare la sua comparsa durante questa competizione europea così prestigiosa. Per quanto riguarda l’Armenia, un’eventuale qualificazione stupirebbe non poco, se non fosse però per l’unico punto raccolto sui sei a disposizione nell’ultimo turno, che ha davvero ridotto a un lumicino le speranze armene di accedere alla fase successiva. Questo però darebbe la possibilità ad un altro giocatore giallorosso, Henrikh Mkhitaryan, di poter fare il suo debutto su questo importante palco internazionale.


Il cammino dell’Italia è stato piuttosto tranquillo: gli azzurri viaggiano a punteggio pieno e hanno subito solo tre reti. Roberto Mancini è riuscito a trovare una buona combinazione di gioventù ed esperienza, come dimostrato dall’arrivo dei nuovi talenti emergenti Sandro Tonali (Brescia) e Nicolò Zaniolo (Roma) a raggiungere un certo Leonardo Bonucci. Mancini sa che il vero test per gli azzurri arriverà la prossima estate, quando l’Italia cercherà di conquistare un nuovo titolo da affiancare all’unico Europeo vinto finora, precisamente nel 1968.