Migranti, Seehofer: "chiuso l'accordo con l'Italia, manca solo la firma di Salvini"

Il ministro dell'Interno di Berlino torna a parlare dell'intesa che prevede il respingimento al confine tedesco di quanti abbiano già fatto domanda di asilo nel nostro paese. La firma forse domani a Vienna

Horst Seehofer

Horst Seehofer

globalist 13 settembre 2018

Italia e Germania hanno raggiunto l'intesa sul respingimento dei migranti registrati in Italia e fermati al confine tedesco. "L'accordo con l'Italia è concluso. Mancano solo le firme del mio collega italiano Matteo Salvini e la mia".
Lo ha ribadito il ministro dell'Interno tedesco, Horst Seehofer, stamane al Bundestag a proposito dell'accordo con l'Italia sui migranti che prevede il respingimento al confine tedesco di quanti abbiano già fatto domanda di asilo nel nostro paese.
Berlino ha già raggiunto analoghe intese con la Spagna e con la Grecia, frutto di un compromesso interno alla Grosse Koalition. Prevedono che la Germania può respingere migranti nei Paesi in cui precedentemente hanno già presentato una domanda d'asilo.
L'accordo con l'Italia potrebbe essere firmato domani a Vienna, a margine di una riunione dei ministri degli Interni dell'Unione Europea. Per Salvini l'intesa deve prevedere un 'saldo zero' per il nostro Paese, nel senso che il numero dei migranti respinti al confine dovrà essere pari a quello dei profughi che l'Italia potrà redistribuire, condividendo così l'onere degli sbarchi sulle coste italiane.