Fallisce lancio della Souyz: atterraggio d'emergenza in Kazakhstan, salvi i due astronauti

Rilevata un'avaria al motore della navicella russa: sospese tutte le missioni con equipaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale. Il portavoce del Cremlino: "grazie a Dio l'equipaggio è salvo"

Fallisce lancio della Souyz: atterraggio d'emergenza in Kazakhstan, salvi i due astronauti

Fallisce lancio della Souyz: atterraggio d'emergenza in Kazakhstan, salvi i due astronauti

globalist 11 ottobre 2018

E' fallito il lancio della Soyuz che portava alla Stazione Spaziale Internazionale il russo Alexey Ovchinin e l'americano Nick Hague. La navicella russa, diretta verso la Stazione spaziale internazionale, era stata costretta a tornare sulla Terra dopo un'avaria al motore del razzo vettore avvenuta poco dopo il lancio da Baikonur avvenuto alle 10.40 ora italiana.
Subito sono state disposte le procedure per l'atterraggio di emergenza dei due astronauti a bordo, che sono atterrati nel Kazakhstan. I due, raggiunti dalle squadre di recupero, sono in buone condizioni.
"Grazie a Dio l'equipaggio è salvo": così il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, ha commentato l'incidente.
L'agenzia spaziale russa, Roskosmos, ha invece sospeso tutte le missioni con equipaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale dopo l'avaria al motore che ha costretto al rientro anticipato la capsula Suyuz Ms-10. Anche il programma delle missioni di rifornimento senza equipaggio saranno soggette a revisione. Si tratta di un atto dovuto in attesa di chiarire i motivi del problema al motore del razzo vettore della Soyuz.