Diceva di non voler dare le medicine giuste agli ebrei: licenziata una dottoressa antisemita

Lara Kollab, medico della Cleveland Clinic in Ohio, è stata rimossa dal suo incarico a causa di numerosi tweet contro gli ebrei.

Laura Kollab

Laura Kollab

globalist 3 gennaio 2019
In Ohio, un medico è stato licenziato dalla struttura in cui lavorava perchè colpevole di aver fatto commenti antisemiti sui social: avrebbe scritto di voler dare medicine sbagliate agli ebrei.
La notizia è stata pubblicata sul Times of Israel, ed è stata in seguito ripresa anche dai media americani.
Il medico in questione è la 27enne Lara Kollab; lavorava alla Cleveland Clinic dallo scorso luglio. A novembre il sito della Canary Mission, che documenta i casi di odio verso gli ebrei, aveva pubblicato una raccolta di suoi tweet in cui la Kollab definiva gli ebrei "cani", minimizzava l'olocausto, paragonava Israele al regime nazista e accusava i sionisti di controllare i media e le scuole statunitensi. Affermava inoltre che avrebbe «volutamente dato a tutti gli ebrei i farmaci sbagliati», usando la parola araba 'yahood'.
Un portavoce della Cleveland Clinic ha confermato alla Nbc che Kollab è stata licenziata a settembre, dopo che la struttura era stata informata dei suoi post. Il portavoce ha chiarito che «non ci sono state segnalazioni di danni ai pazienti correlati al suo lavoro durante il periodo in cui è stata qui». Nel frattempo, i suoi profili social sono stati disattivati. La Kollab non ha ancora fatto alcun commento in merito alla vicenda.