Brexit, il Parlamento vota per chiedere un rinvio alla Ue

Dopo il voto sul No Deal di questa mattina che ha evidenziato la necessità di un nuovo accordo, l'Inghilterra ha bisogno di più tempo

Theresa May

Theresa May

globalist 14 marzo 2019
La Camera dei Comuni britannica ha approvato con 412 voti a favore e 202 contrari la mozione proposta dalla premier Theresa May, che intende chiedere all'Unione europea un'ulteriore proroga per la data prevista dalla Brexit il 29 marzo. 
Solo ieri il governo di Theresa May ha ricevuto una seconda bocciatura sull'accordo, rendendo di fatto impossibile proseguire i lavori. Preso atto della bocciatura, stamattina Theresa May ha proposto una votazione sulla possibilità di 'No Deal', cioè l'uscita del Regno Unito dall'Ue senza un accordo. La proposta è stata rifiutata e si rende quindi necessario più temòpo per formulare un nuovo accordo. 
Dall'altro lato dei banchi di governo, tra le fila dell'opposizione, il leader laburista Jeremy Corbyn continua a proporre la sua 'Brexit Soft', oltre che invocare nuove elezioni.