A Istanbul vince Imamoglu e la Turchia anti-Erdogan festeggia tutta la notte

Una massa di gente in strada fino a notte fonda. Per il Sultano la sconfitta è una crepa nel suo ferreo sistema autoritario di potere

La vittoria di Ekrem Imamoglu a Istanbul

La vittoria di Ekrem Imamoglu a Istanbul

globalist 24 giugno 2019

Un colpo per Erdogan e il suo autoritarismo sempre più invasivo. Una boccata d’ossigeno per quella Turchia che guarda all’Europa e spera in un paese che rispetti i diritti civili, quelli delle minoranze (a cominciare dai curdi) che ami la libertà di stampa e torni alla separazione dei poteri e non ad un presidente Sultano.
E' stata una lunga notte di festeggiamenti a Istanbul per l'elezione bis di Ekrem Imamoglu a sindaco, dopo l'annullamento della sua vittoria alle scorse amministrative. Caroselli di auto e sit-in spontanei, tra fumogeni da stadio, canti e balli sono proseguiti per ore in molte zone della megalopoli sul Bosforo, in particolare nelle roccaforti dell'opposizione di Besiktas e Kadikoy, dove il neo-sindaco dell'opposizione Chp ha vinto con percentuali sopra l'80%.
Imamoglu ha invece celebrato il successo a Beylikduzu, la municipalità alla periferia europea della città che ha governato negli ultimi cinque anni.


Decine di migliaia di persone si sono radunate nella piazza principale per accogliere il suo ritorno a casa da sindaco di tutta Istanbul. Lui ha detto poche ma chiare parole: "È finito il tempo dell'arroganza". Speriamo.