Nonostante le stragi la lobby delle armi avverte Trump: "Niente strette o perdi le elezioni"

Wayne LaPierre, numero uno della Nra, minaccia Trump: "niente controlli su chi acquista le armi, nemmeno per disturbi mentali"

Trump a un convegno della Nra

Trump a un convegno della Nra

globalist 8 agosto 2019
Non sono bastate le stragi: la Nra, National Rifle Association, la potentissima lobby delle armi americana, minaccia Donald Trump e lo avverte che se sosterrà una stretta sull'acwuisto delle armi molta gente non lo voterà più.
Il messaggio è stato consegnato nelle mani del presidente da Wayne LaPierre in persona, il numero uno della Nra. LaPierre si è detto ancora una volta contrario ad una legge del Congresso che estenda i cosiddetti "background check" per verificare se chi acquista armi ha precedenti penali o soffra di disturbi mentali.
"Non sarebbe popolare tra molti dei suoi sostenitori", avrebbe affermato il capo della Nra, ricordando il forte sostegno finora dato a Trump da parte dell'associazione.