Il magnate delle palestre sostiene Trump, fuga di iscritti dai suoi centri sportivi

Sotto l'hashtag #BoycottEquinox, in centinaia di palestre di Stephen Ross si registra un calo di iscritti sorprendente

Stephen Ross e Donald Trump

Stephen Ross e Donald Trump

globalist 9 agosto 2019
Stephen Ross, re delle palestre americano, ha annunciato una raccolta fondi per la campagna di Donald Trump e come conseguenza c'è stata una sorprendente fuga di iscritti da centinaia di centri sportivi, seguita dall'hashtag #boycottequinox, dal nome delle palestre Equinox. 
Travolte dalle critiche e dalle cancellazioni, Equinox e Soulcycle prendono le distanze da Ross, assicurando gli abbonati che le loro società non hanno nulla a che fare con la raccolta fondi. Ma le loro parole cadono nel vuoto.
Ross dovrebbe ospitare Trump nelle prossime ore nella sua casa agli Hamptons, vicino New York. Il prezzo per partecipare all'appuntamento è di 250'000 dollari a persona. La rivolta degli abbonati alle palestre Equinox è talmente forte che anche il New York Times, con il suo board editoriale, interviene augurandosi che il boicottaggio di Soulcyle renda la democrazia migliore.