Le Chiese evangeliche scrivono a Sassoli: pronti a ospitare i profughi di Open Arms

Il pastore Luca Maria Negro, e il moderatore della Tavola valdese, pastore Eugenio Bernardini, scrivono al Presidente del Parlamento europeo David Sassoli per riaffermare la loro disponibilità.

David Sassoli

David Sassoli

globalist 12 agosto 2019
Il presidente della Federazione delle chiese evangeliche in Italia, pastore Luca Maria Negro, e il moderatore della Tavola valdese, pastore Eugenio Bernardini, scrivono al Presidente del Parlamento europeo David Sassoli per riaffermare la disponibilità ad accogliere i profughi soccorsi dalla nave Open Arms. "Vogliamo ribadire a lei e al Parlamento europeo la disponibilita' delle strutture della Federazione delle chiese evangeliche in Italia e della Tavola valdese a farsi carico dell'accoglienza di queste persone in attesa che, doverosamente, si definisca quell'accordo europeo che lei stesso ha opportunamente auspicato - si legge nella missiva, che prosegue invitando a - mettere al primo posto la salute e il destino di persone che hanno gia' subito gravi traumi". Negro e Bernardini, che quattro giorni fa avevano gia' scritto al Premier Giuseppe Conte e al ministro Matteo Salvini offrendo la disponibilita' ad accogliere, chiedono con urgenza una "soluzione umanitaria, tecnica e provvisoria che avrebbe il grande merito di dare sollievo a persone già oggi allo stremo"