Il diktat di Putin: "Finché sono presidente non ci saranno matrimoni gay"

Lo ha detto lo stesso Putin, intervenendo sugli emendamenti della costituzione anticipati il mese scorso, riforme introdotte per preparare la scadenza del suo mandato al Cremlino nel 2024.

Putin

Putin

globalist 13 febbraio 2020
È escluso che la Russia apra ai matrimoni tra persone dello stesso sesso, almeno finché Vladimir Putin sarà presidente. Lo ha detto lo stesso Putin, intervenendo sugli emendamenti della costituzione anticipati il mese scorso, riforme introdotte per preparare la scadenza del suo mandato al Cremlino nel 2024.
Putin, che dopo il 2024 - almeno per ora - dovrebbe obbligatoriamente lasciare il mandato, nel 2013 ha introdotto una legge contro la 'propaganda gay' di fronte ai minori, che di fatto è stata utilizzata per discriminare le persone omosessuali, inducendole a non rivelare la loro omosessualità.