Pelosi attacca frontalmente Trump "Manipola la legge per i suoi scopi"

La speaker della Camera americana a parlato con i giornalisti del caso Roger Stone, amico personale del presidente americano, per cui si è scomodato il segretario alla Giustizia.

Donald Trump e Nancy Pelosi

Donald Trump e Nancy Pelosi

globalist 13 febbraio 2020

Non ha usato mezze parole Nancy Pelosi nell’attaccare il presidente Donald Trump, col quale ha avuto parecchi scontri già nel recente passato. La speaker della Camera americana ha infatti criticato aspramente l’ingerenza strumentale del presidente della Casa Bianca nei confronti di alcuni organi politici, non esitando a definire il tutto come “Un abuso di potere”.


Nel caso specifico il riferimento della Pelosi, intervenuta a margine del consueto incontro con i giornalisti americani, è al caso che vede implicato Roger Stone, amico personale ed ex consigliere di Trump, per cui è stata richiesta una pena tra i 7 e 9 anni, per aver per aver mentito agli investigatori e per aver ostacolato le indagini del procuratore Robert Mueller sulle ingerenze russe alle elezioni del 2016.


Una pena sulla quale nel merito di una riduzione è intervenuto direttamente (fatto abbastanza raro) il segretario alla Giustizia William Barr, che si è guadagnato il biasimo pubblico della Pelosi: “Il segretario alla Giustizia si è piegato a tale livello che spiacevole delusione per il nostro Paese".  La Pelosi ha voluto ricordare che Trump non è nuovo a queste iniziative strumentali: “Il presidente sta ancora cercando di manipolare il rispetto della legge per servire i suoi interessi politici"