Libero colpisce ancora: insulta Greta Thunberg in prima pagina, come fa con tutte le donne

Il quotidiano famoso per i suoi titoli sgradevoli questa volta se la prende con la paladina della lotta ambientale. Avessero in redazione una persona capace come lei, non dovremmo leggere tali schifezze.

La prima pagina di Libero

La prima pagina di Libero

globalist 18 aprile 2019
Anche questa volta Libero se la prende con una donna in prima pagina. Si tratta di Greta Thunberg, la leader ambientalista svedese, 16 anni, coraggiosa e determinata, in questi giorni è in Italia per tenere alcune conferenze. Ieri ha incontrato il Papa. Sul ruolo che possono avere i giovani a difesa dell'ambiente, Greta ha detto: "Ci sono molte cose che i giovani possono fare per migliorare la situazione: soprattutto fare pressione sulle persone al potere e sugli adulti, perché sono coloro che possono avere più influenza. Ma ci sono anche cose che si possono fare a livello individuale per cambiare le proprie abitudini, cercando di vivere nel modo più neutro possibile dal punto di vista delle emissioni di carbonio". "La cosa più importante che possono fare è cercare di capire la portata della situazione, che cosa sta succedendo e il motivo per cui devono lottare per fermare ciò che sta avvenendo - ha aggiunto la 16enne - Non mi dispiace fare quello che faccio. Sul piano personale sono contenta di fare qualcosa che è importante, per cui mi sento necessaria".
Oggi la ragazza parlerà al Senato Italiano. 
Libero stamane le ha dato il buon giorno definendola "rompiballe". Che gran giornalismo!