Giovedì a Trento i funerali di Antonio Megalizzi sulle note dell'Inno alla Gioia

La salma del giovane giornalista vittima dell'attentato terroristico rientrerà a Roma mercoledì. Poi le esequie nel ricordo della sua passione europeista

Attentato a Strasburgo

Attentato a Strasburgo

globalist 17 dicembre 2018

Il ritorno in Italia della salma di Antonio Megalizzi, il giornalista italiano morto nell'attentato a Strasburgo, è previsto per mercoledì.


Qualora dovesse essere già pronto il rapporto a conclusione dell'autopsia, il rientro potrebbe essere anticipato a martedì sera. La salma resterà brevemente a disposizione delle autorità italiane prima del trasferimento a Trento dove giovedì sono in programma i funerali.


La collaborazione tra autorità francesi e italiane ha permesso di accelerare l'iter.
Proprio in ricordo del giornalista si è aperta con un minuto di silenzio la seduta del Consiglio comunale di Milano.


Antonio è stato ricordato come un giovane "molto attivo sul fronte civile. Era un convinto europeista che credeva in un'Italia più forte in un'Europa che cresce".


Proprio per questo nel giorno dei suoi funerali tutti i canali Rai (e non solo) trasmetteranno L'inno alla Gioia, dalla nona sinfonia di Ludwig van Beethoven che è l'inno dell'Unione europea.