Crimi commemora Bordin e la rete si ribella: "ipocrita, vergognati"

Il sottosegretario grillino responsabile del possibile fallimento di Radio Radicale parla di Bordin e viene sommerso dagli insulti

Vito Crimi

Vito Crimi

globalist 17 aprile 2019
"Alla famiglia dell'ex direttore di Radio Radicale Massimo Bordin, ai colleghi ed amici esprimo il mio sincero cordoglio per la sua scomparsa. Il giornalismo italiano perde uno fra i suoi più importanti protagonisti, un professionista serio e preparato".
Questo il tweet che Vito Crimi, sottosegretario M5s alla presidenza del Consiglio con delega all'editoria, ha dedicato oggi a Massimo Bordin. Ma come in molti gli stanno facendo notare in queste ore, è proprio Crimi il responsabile del taglio di fondi e del possibile fallimento di Radio Radicale e questa poteva essere un'occasione per tacere, magari manifestando il proprio cordoglio in forma privata. 
Invece, il tweet ha scatenato gli insulti degli utenti che hanno attaccato Crimi a colpi di 'vergogna' e 'ipocrita'. Anche il fumettista e illustratore Gipi ha detto la sua, scrivendo: "Dal big bang a oggi c'era un momento perfetto e necessario per lei, per stare zitto. Questo. Non sorprende che non l'abbia colto".