Ritorsione sul pentito Genny a' Carogna: distrutta l'auto della sorella

L'ex capo ultras del Napoli è diventato collaboratore di giustizia e c'è il sospetto che questo potrebbe essere il movente della distruzione dell'auto

Genny a' Carogna

Genny a' Carogna

globalist 22 maggio 2019
L'ex capo degli ultras di Napoli Gennaro De Tommaso, noto alle cronache come Genny a' Carogna, si è pentito del suo passato ed è diventato collaboratore di giustizia. Ci sarebbe questo 'tradimento' dietro il dannegiamento dell'auto della sorella: il sospetto è infatti ce si tratti di una ritorsione. 
Degli sconosciuti, nella notte tra sabato e domenica, hanno distrutto un vetro della vettura di Filomena De Tommaso, così come raccontato dalla stessa donna a Il Mattino. La famiglia De Tommaso ha ricevuto numerose minacce. Genny 'a Carogna è stato condannato per un giro di importazione della droga dall'Olanda. La scelta di collaborare, però, non è stata accettata dai parenti, in particolare dal padre. "Lo disconosco, sta dicendo solo balle. Se era uomo e teneva le palle, si faceva la carcerazione", aveva detto l'uomo.