La denuncia dell'Anpi: "I fascisti di Lealtà Azione alla Festa del Sole con ospiti della Lega"

l presidente dell'Anpi milanese, Roberto Cenati: "Ci appelliamo al Sindaco di Milano perché impedisca la concessione di spazi pubblici a chi non rispetta i principi della Costituzione"

Un manifesto dei fascisti di Lealtà Azione

Un manifesto dei fascisti di Lealtà Azione

globalist 30 giugno 2019
Le solite provocazioni dei fascisti: Lealtà e Azione, "movimento neofascista che si ispira al generale nazista delle Waffen Ss Leon Degrelle e a Corneliu Codreanu, fondatore della Guardia di ferro romena, movimento ultranazionalista e antisemita, protagonista di spaventosi pogrom antiebraici negli anni trenta e quaranta", ha reso pubblico il programma della preannunciata Festa del sole per il 5 e 6 luglio a Milano.
"Nel corso dell'iniziativa sono previsti interventi di consiglieri regionali e di europarlamentari della Lega", denuncia l'Anpi di Milano la quale spiega che l'esatto luogo dell'evento rimane ancora ignoto.
"Si conferma così, in Lombardia, il preoccupante progetto di stabilire tutte le interlocuzioni possibili di Lealtà Azione con la Lega guidata da Salvini - scrive sui social il presidente dell'Anpi milanese, Roberto C:enati - Già nel corso delle elezioni del 4 marzo 2018 Lealtà e Azione aveva scelto di appoggiare candidati della Lega o candidare propri militanti nel partito di Salvini".
"Ci appelliamo al Sindaco di Milano perché impedisca la concessione di spazi pubblici ad organizzazioni che non garantiscano il rispetto dei principi della Costituzione e alle pubbliche autorità perché facciano tutto il possibile per evitare che Milano, capitale della Resistenza, subisca un ulteriore vergognoso oltraggio", conclude Cenati.