I fascisti di Forza Nuova e CasaPound fanno causa a Facebook

Procederanno contro Facebook Italia per il reato di diffamazione e per tutti i reati relativi all'attentato alle libertà di opinione commessi a danno del movimento

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

globalist 11 settembre 2019

La segreteria nazionale di Forza Nuova ha dato mandato al proprio ufficio legale di procedere contro Facebook Italia per il reato di diffamazione e per tutti i reati relativi all'attentato alle libertà di opinione commessi a danno del movimento, dopo l'oscuramento e la cancellazione delle pagine sul social. "Solo allora - annuncia Roberto Fiore leader del movimento su Twitter - potremo sapere se Roma continua a splendere come faro del diritto o se l'asse politico-mediatico Fiano-Zuckerberg avrà avuto la meglio anche sui diritti universalmente riconosciuti".
 Il presidente nazionale di Casapound, Gianluca Iannone, ribadisce la linea del movimento in seguito alla decisione di Facebook e Instagram di oscurare i profili ufficiali di dirigenti e responsabili.