Lo spirito sportivo di Berrettini dopo la sconfitta con Federer: "Quanto ti devo pagare per la lezione di tennis?"

Il 23 enne romano è uscito sconfitto in soli 74 minuti contro il campione svizzero. Federer si è congratulato con lui per il percorso che sta facendo

Berrettini e Federer

Berrettini e Federer

globalist 9 luglio 2019

Matteo Berrettini si è fermato agli ottavi di finale di Wimbledon contro Roger Federer. Il torneo disputato dal tennista romano è comunque eccellente, nonostante la netta sconfitta per 3 set a 0, come ha testimoniato lo stesso svizzero che a fine partita si è congratulato con lui per la stagione sull’erba. “A fine partita mi ha fatto i complimenti, io gli ho chiesto quanto gli dovevo pagare per la lezione di tennis”, ha risposto ironicamente l’Italiano all’Atp.


″È stata una sveglia che penso mi farà crescere”, ha poi aggiunto il 23 enne che è il quinto italiano di sempre ad aver raggiunto gli ottavi di finale del torneo londinese. “Sono stato travolto dalle emozioni, come era forse inevitabile. Ma mi consola la consapevolezza del percorso che sto facendo”. 


Nell’ultimo mese Berrettini, attualmente numero 20 della classifica mondiale. Ha vinto il torneo di Stoccarda, ha raggiunto la semifinale ad Halle ed è salito per la prima volta tra i migliori sedici in uno Slam. I risultati che sta raggiungendo hanno spinto una leggenda di questo sport come John McEnroe a sbilanciarsi su di lui, pronosticando che entro la fine dell’anno sarà passerà dall’essere il numero 20 a rientrare nei Top-10.