Ucciso durante una battuta di caccia al leone: omicidio mascherato da incidente

Un uomo di 75 anni è morto. Inndaga la polizia: forse è stato raggiunto per sbaglio da colpi partiti dagli altri cacciaotori

Caccia al leone

Caccia al leone

globalist 30 gennaio 2018

Un omicidio, Magari colposo ma mascherato da incidente. Ucciso con un colpo d'arma da fuoco, questo il tragico destino di un 75enne impegnato in una battuta di caccia al leone in Sud Africa. Il colpo fatale è stato esploso dopo che il gruppo di cacciatori aveva già abbattuto la preda.
«Non è ancora chiaro chi abbia aperto il fuoco», ha commentato la polizia ripresa dalla Cnn. Stando a un altro dei partecipanti all'uscita si tratterebbe di un incidente, gli inquirenti però indagano per omicidio. L'uomo è spirato in ospedale dopo che vi era arrivato già in condizioni critiche.
«Era un esperto e appassionato cacciatore attivo in tutto il mondo», hanno commentato alcuni amici del defunto.
La polizia sta anche vagliando i permessi per le armi dei venatori che erano impegnati in una pratica particolarmente avversa agli ambientalisti: la caccia al leone allevato in cattività e poi liberato, conosciuta anche come "caccia al leone preconfezionato" (canned lion, ndr.).